Benvenuto,
in quest’area potrai visualizzare la normativa necessaria alla tua azienda per lo svolgimento della tua attività.

Qualora avessi bisogno di maggiore aiuto compila il nostro form di contatti ed un nostro operatore sarà a tua completa disposizione.

Legislazione orizzontale

Legge 283/1962 Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande;

DPR 327/1980 attuazione della Legge 283/1962, e successive modificazioni, in materia di disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande;

D.LGS 190/2006 disciplina sanzionatoria per le violazioni del Regolamento (CE) 178/2002.

Pacchetto igiene

Direttiva 2002/99/CE regole di polizia sanitaria che regolamentano la produzione, la trasformazione, la distruzione e l’introduzione dei prodotti di origine animale destinati al consumo da parte dell’uomo;

Reg. CE 852/2004: Igiene dei prodotti alimentari; HACCP (Hazard Analysis Control Critical Point);

Reg. CE 853/2004: Norme specifiche in materia di igiene per gli alimenti di origine animale;

Reg. CE 1662/2006 Modifica del Regolamento CE 853/2004;

Reg. CE 1243/2007 Modifica dell’Allegato III Regolamento CE 853/2004;

Reg.CE 854/2004: Norme specifiche per l’organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine animale destinati al consumo umano;

Reg. CE 1663/2006: Modifica del Regolamento CE 854/2004;

Reg.CE 882/2004: Controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali;

Direttiva 2004/41/ CE: Abrogazione di alcune direttive recanti norme sull’igiene dei prodotti alimentari e le disposizioni sanitarie per la produzione e la commercializzazione di determinati prodotti di origine animale destinati al consumo umano e che modifica le Direttive 89/662/CEE del Consiglio e 92/118/CEE e la Decisione 95/408/CE del Consiglio;

D.Lgs 193/2007: Attuazione della Direttiva 2004/41/CE relativa ai controlli in materia di sicurezza alimentare e applicazione dei regolamenti comunitari nel medesimo settore;

Reg.CE 2073/2005: Criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari;

Reg. CE 2074/2005: Modalità di attuazione relativi a taluni prodotti di cui al Regolamento (CE) n 853/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio e all’organizzazione di controlli ufficiali a norma dei Regolamenti del Parlamento Europeo e del Consiglio (CE) n 854/2004 e (CE) n 882/2004 deroga al Regolamento (CE) n 852/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio e modifica dei Regolamenti (CE)n 853/2004 e (CE) n 854/2004;

Reg CE 1664/2006: Modifica del Regolamento (CE) 2074/2005 per quanto riguarda le misure di attuazione per taluni prodotti di origine animale destinati al consumo umano e che abroga talune misure di attuazione;

Reg CE 1244/2007: Modifica del Regolamento (CE) 2074/2005 recante modalità di attuazione relative a taluni prodotti di origine animale destinati al consumo umano e che stabilisce norme specifiche per l’organizzazione di controlli ufficiali sulle carni;

Reg CE 183/2005 e successive modifiche – requisiti per l’igiene dei mangimi

Reg.CE 2075/2005: Norme specifiche applicabili ai controlli ufficiali relativi alla presenza di Trichine nelle carni;

Reg.CE 2076/2005: Disposizioni transitorie per l’attuazione dei Regolamenti del Parlamento Europeo e del Consiglio (CE) n 853/2004, (CE) n 854/2004 e (CE) n 882/2004 e che modifica i regolamenti ( CE)n 853/2004 e ( CE) n 854/2004;

Reg. 2073/2006: Sancisce l’obbligo di applicare principi di igiene e GMP anche per le aziende che operano in questo settore;

Direttiva 2003/89/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 10 novembre 2003, che modifica la direttiva 2000/13/CE per quanto riguarda l’indicazione degli ingredienti contenuti nei prodotti alimentari;

Decisione CE n.356 20/05/94 Recante modalità di applicazione della Direttiva 91/493/CEE del Consiglio, riguardo ai principi che presiedono agli autocontrolli sanitari per i prodotti della pesca;

Regolamento CE n. 1924/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 dicembre 2006, relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari;

Regolamento CE n 178 del 28/01/2002: Stabilisce i Principi e requisiti della legislazione alimentare, istituisce l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare.

Decreto 17 luglio 2013 (GU n.187 del 10/08/2013): Informazioni obbligatorie a tutela del consumatore di pesce e cefalopodi freschi e di prodotti di acqua dolci.

Decreto Ministeriale 13 Novembre 2007: Modalità per le applicazioni di disposizioni comunitarie in materia di commercializzazione delle uova, ai sensi dei regolamenti (CE) n. 1028/2006, del Consiglio e n. 557/2007 , delle commissioni e del Decreto Legislativo n.267 del 29 luglio 2003.

Decisione della Commissione del 22 aprile del 2010: Decisione relativa alla proposta di decreto ministeriale italiano che disciplina l’etichettatura del latte sterilizzato a lunga conservazione, del latte UHT, del latte pastorizzato ad elevata temperatura, nonché dei prodotti lattiero – caseari.

DGR Lazio 852/09: Formazione degli alimenti. Sostituzione del punto II4) della deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 1854/2000, Allegato A punto 6 della deliberazione Giunta Regionale Lazio n. 5575/1998 e dell’allegato B della deliberazione Giunta Regionale Lazio 282/2002.

Decreto Ministero della Salute 31.01.2002: Disposizioni in materia di funzionamento dell’anagrafe bovina.

Decreto Ministero della Salute 13.10.2004: Modifica del Decreto 31 gennaio 2002  concernente “Dispositivi in materia di funzionamento dell’anagrafe Bovina”.

D.LGS 109/92 e s.m.i.: Attuazione delle direttive 89/395/CEE e 89/396 CEE concernenti l’etichettatura, la presentazione e la pubblicità dei prodotti alimentari.

Etichettatura dei prodotti alimentari

Regolamento (UE) 1169/2011, che ridefinisce la normativa relativa all’etichettatura dei prodotti alimentari.

Gazzetta ufficiale n.56 del 09/03/2015 Decreto del 16/01/2015 – Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

Nuove indicazioni e modalità applicative del Reg. (CE) n.1760/2000 per quanto riguarda il titolo II relativo all’etichettatura delle carni bovine e dei prodotti a base di carne bovina a seguito delle modifiche del Reg. ( UE) n. 653/2014.

DGSAN 0003674-P-06/02/2015: Indicazioni sulla presenza di allergeni negli alimenti forniti alla collettività  (Regolamento CE 1169/2011).

Normativa volontaria

UNI EN ISO 9001:2015: “Sistemi di gestione per la qualità – Requisiti”;

UNI EN ISO 22000:2005: “Sistemi di gestione per la sicurezza alimentare – Requisiti per qualsiasi organizzazione nella filiera alimentare”;

UNI EN ISO 22005:2008: “Principi e i requisiti di base per la progettazione e l’esecuzione di un sistema di rintracciabilità dell’alimento e della filiera alimentare”;

UNI EN ISO 14001:2015: Sistemi di gestione per l’Ambiente – Requisiti”;

BS OHSAS 18001:2007: Sistemi di gestione per la Salute e Sicurezza Nei Luoghi di Lavoro – Requisiti”;

IFS (International Food Standard) Rev. 6;

BRC (British Retail Consortium) Rev. 6;

UNI CEI ISO / IEC 1702 :2005 : Requisiti generali per la competenza dei Laboratori di prova e taratura;

UNI EN ISO 19011:2012: Linee guida per audit di sistemi di gestione.

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

DM 12 settembre 1958: Istituzione del registro degli infortuni;

DM 28 luglio 1958: Presidi chirurgici e farmaceutici aziendali;

Decreto del Ministro del Lavoro e Previdenza Sociale del 10 agosto 1984: Integrazioni al decreto ministeriale 12 settembre 1958 concernente l’approvazione del modello del registro infortuni;

Decreto Ministeriale 10 marzo 1998 (Ministero dell’Interno): Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro;

Decreto Legislativo 2 febbraio 2002 n. 25: Protezione da agenti chimici;

Decreto Ministeriale 15 luglio 2003 n. 388: Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale, in attuazione dell’articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626, e successive modificazioni;

Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 (Testo coordinato con il Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106): Attuazione dell’articolo 1 della Legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutele della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

Decreto legislativo 5 agosto 2009 n. 106: Integrazioni e modifiche del D.Lgs.81/08;

DPR 151 DEL 1 agosto 2011: procedimenti relativi alla prevenzione degli incendi;

Decreto Ministeriale del 22 luglio 2011: Verifiche periodiche di attrezzature secondo allegato VII del D.lgs 81/08;

Decreto Ministeriale del 09 settembre 2014: Adozione modelli semplificati per la redazione dei piani di sicurezza e del fascicolo dell’opera;

Legge n. 161 del 03 ottobre 2014: Legge Europea 2013 Bis Disposizione in materia di rumori, appalti ed energia;

Decreto Ministeriali del 30 novembre 2012: Inserisce procedure standardizzate per la Valutazione dei rischi secondo Art. 29 del D.Lgs 81/08;

Decreto Interministeriale del 14 marzo 2012
Tariffe per l’attività di formazione del personale addetto ai servizi di sicurezza nei luoghi di lavoro ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81;

Decreto Interministeriale del 16 febbraio 2012
Regolamento recante disposizioni in materia di tutela della salute e della sicurezza degli uffici all’estero ai sensi dell’articolo 3, comma 2, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81;

Decreto Interministeriale del 27 marzo 2013
Semplificazione in materia di informazione, formazione e sorveglianza sanitaria dei lavoratori stagionali del settore agricolo;

Decreto Interministeriale del 6 marzo 2013
Criteri di qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sul lavoro;

Decreto Interministeriale del 4 marzo 2013
Criteri generali di sicurezza relativi alle procedure di revisione, integrazione e apposizione della segnaletica stradale destinata alle attivita’ lavorative che si svolgono in presenza di traffico veicolare;

Circolare n. 34 del 23 dicembre 2014 Istruzioni operative per lo svolgimento dei moduli pratici dei corsi di formazione per lavoratori addetti alla conduzione di trattori agricoli o forestali;

Decreto Dirigenziale del 21 luglio 2014 Quarto elenco, di cui al punto 3.4 dell’allegato I del decreto del 4 febbraio 2011, dei “soggetti formatori” e delle “aziende autorizzate” ad effettuare i lavori sotto tensione di cui all’articolo 82, comma 1, lettera c), del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106”;

Circolare n.30 del 16 luglio 2013 Segnaletica di sicurezza – D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i., Allegato XXV – Prescrizioni generali. Uso e rispondenza dei pittogrammi con la norma UNI EN ISO 7010:2012 – Chiarimenti;

Circolare del 3 marzo 2015 Chiarimenti concernenti il D.I. 11 aprile 2011, “Disciplina della modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’all.VII del D.lgs 81/2008 e s.m.i., nonchè i criteri per l’abilitazione dei soggetti di cui all’art.71, comma 13, del medesimo decreto legislativo;

Decreto Dirigenziale del 20 gennaio 2015 Elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche – decimo elenco, di cui al punto 3.7 dell’Allegato III del Decreto 11 aprile 2011, dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’articolo 71, comma 11, del Decreto Legislativo 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal Decreto Legislativo 3 agosto 2009, n. 106.